top of page
  • Immagine del redattoreMLT

10+ tendenze di interior design dal mondo

Aggiornamento: 17 mar 2021

Quali sono le tendenze dettate dai migliori interior designer del mondo che ci possono ispirare? Dalla personalizzazione degli accessori per la casa all'incorporazione degli elementi della natura, ecco le tendenze di cui parlano i designer di tutto il mondo. Scoprile di seguito! #1 SPAZI MULTIFUNZIONE Dalla Tailandia arriva la tendenza a bilanciare i momenti di attività e lavoro con i momenti di relax, tenendo sempre presente la necessità di innovare e cambiare, quando serve, per adattarsi alle nuove esigenze. Israele diffonde la tendenza a cercare una comunità: vengono enfatizzati gli spazi comuni per le persone che lavorano in ufficio o affittano un locale per incontrarsi, scambiare opinioni o semplicemente connettersi. Gli spazi di questi luoghi sono progettati in modo tale che ci sia sempre flusso e movimento. I corridoi sono, quindi, in continuità; sono previsti salotti dove sedersi e rilassati, aree bar e cucine per favorire le conversazioni. #2 PERSONALIZZAZIONE e ARTIGIANALITA’ In un mondo in cui le tendenze vanno e vengono, il Portogallo ci ricorda l'importanza di riaffermare il proprio stile, di rimanere fedeli a ciò che siamo e concettualizzare il proprio "sé" in uno spazio piuttosto che seguire una regola o una tendenza. Si può perseguire questo ideale con il design su misura, con un pezzo di arredamento speciale e unico, integrando il moderno con quell'antico che ci deriva dai nostri ricordi, dal nostro passato e dalle nostre radici e che va tradotto e materializzato in trame, materiali, pezzi vintage e pezzi di design. Interior designer italiani e marocchini stanno cercando di personalizzare gli ambienti andando alla ricerca di antichi mestieri per avere metalli, ceramiche e tessuti personalizzati e realizzati a mano. Anche il Canada, dove chilometri di natura separano un paese dall’altro, gli interior designer promuovono l’interconnessione valorizzando le cose fatte a mano, gli oggetti dai bordi irregolari, dalle forme imperfette e dalle trame stratificate. #3 UNO STILE CHE RACCONTA UNA STORIA e L’ART DECO La Russia attua questo obiettivo con l'uso di oggetti sovietici della metà del secolo, in particolare luci, sedie, ceramiche, marmi e mosaici. A Singapore sia negli interni residenziali che in quelli pubblici si incorporano elementi di Art Deco con toni gioiello, accenti metallici e lussuosa tappezzeria perché aggiungono ricchezza alla casa. La Corea guarda alla sua storia e al suo patrimonio culturale cercando di offrire uno spazio moderno che reinterpreti il passato. Eath Library Showroom è uno degli esempi. Mumbai ha uno dei più grandi edifici Art Deco dopo Miami e New York. Diversi edifici residenziali costruiti in quel periodo sono stati riqualificati e inseriti nel World Unesco Heritage Project. Anche la Francia progetta con oggetti d'antiquariato, oggetti da collezione, sculture e opere d'arte uniche che raccontano una storia al fine di rivalorizzare l’antico, personalizzare la casa, renderla speciale e stratificarla dandole così profondità. #4 DESIGN ECCLETTICO Dall’Inghilterra arriva una tendenza ad accentuare ancor più la teoria della personalizzazione. Pezzi di design e tessuti di varie epoche vengono integrati tra loro e più di un secolo di storia si fonde. Uno stile etnico permette poi di abbracciare più continenti in uno stesso progetto abitativo. Questo tipo di concept è sicuramente adatto a chi non vuole che uno spazio sia troppo armonioso. La stratificazione porta una cultura e una storia nella propria casa e conferisce all’abitazione un senso di profondità. In Sud Africa va di moda combinare motivi e stampe. Nelle carte da parati, nelle piastrelle e nei tessuti le geometrie si mescolano con stampe animalier o linee anche in colori contrastanti. Questo, anche da noi, si sta traducendo in questo 2021 con l’integrazione di tocchi di colore vivace alle varie tonalità di grigio e neutri che hanno imperversato nel 2020. #5 LIFESTYLE E COORDINAMENTO In Italia il lifestyle è inteso come un interno completamente coordinato dove ogni aspetto è necessario per creare un'emozione di bellezza e benessere. Il prodotto di design non è l'unico protagonista in questo spazio, ma anche i materiali, le luci, i profumi, l'arte e gli oggetti. Ogni singolo dettaglio è funzionale per attrarre verso sé la bellezza e generare uno stile di vita in cui ti senti bene. #6 CHIC, LUXURY E INTERNI TECNOLOGICI Dalla Russia, da Dubai, da Londra la tendenza ad arredi chic che vedono come materiali preponderanti marmi, legni pregiati, finiture in oro, mescolanze ben pensate di metalli dai tono caldi. Dalla Croazia l’ultima tendenza di poltrone morbide e di grandi dimensioni, divani grandi e accoglienti in colori audaci e profondi. Riemergono le forme sinuose ispirate agli anni '60 e '70: i mobili si fanno arrotondati con un tocco moderno, i divani sinuosi e avvolgenti nella forma tipica dell’abbraccio.Cucine e armadi hi-tech, e qui ti rimando ad articoli miei precedenti, aggiungono indubbiamente valore e preziosità alla casa. #7 MINIMALISMO e FORME SEMPLICI Arrivano soprattutto da paesi quali Austria, Belgio dove l’austerità è tradizione e storia. Qui il raggiungimento dell'essenza delle cose e della purezza della forma, incorporando il più possibile il tecnicismo, diventano una sfida. Nei paesi nordici il minimalismo e il funzionalismo la fanno sempre da padrone, ma le linee pulite scandinave sono ora abbinate a forme rotonde o curve. Anche la Grecia torna alla nuda essenza di linee, forme e strutture senza tempo riproponendo forme archetipiche il cui dinamismo deriva dalla loro armonia. #8 MATERICITA’ I designer olandesi puntano sulla filosofia di utilizzare tutto il potenziale di un materiale esplorandone le caratteristiche e le possibili applicazioni. Si punta a creare un linguaggio di design unico con un approccio olistico, sostenibile e originale.Materiali naturali quali legno, pietra naturale, granito e marmo rappresentano forse l’ater ego all’hi-tech ma è necessario saperne apprezzare anche le insite imperfezioni. #9 RINASCITA DEL COLORE Dopo anni in cui le tinte neutre hanno prevalso, dall’Irlanda, ma non solo, ci giunge a una vera rinascita di colori forti e vibranti sia nei toni delle pareti che nelle selezioni di mobili. Oltre al giallo illuminating, colore Pantone 2021, possiamo scegliere tra terrecotte, blu, verdi e rosa che rappresentano i colori della Terra e sbizzarrirci nelle loro sfumature. #10 ELEMENTI DALLA NATURA e COLORI DELLA TERRA Dall’Australia e dalla Spagna e ci arriva la tendenza ad aggiungere un elemento della natura a ogni spazio che si progetta: può essere una foglia di palma, una ceramica fatta a mano, un mobile in legno, piante autoctone oppure palette colori ispirate all'oceano, alla spiaggia, ad un bosco. Dalla Finlandia, che ha una lunga tradizione di design sostenibile, arriva l’attenzione a materiali naturali come legno, pietra, lana e lino. La Scozia ci regala, invece, tavolozze che riflettono i colori naturali delle valli e del litorale: felci, eriche, muschi. A riscaldare l’ambiente ci pensano plaid e tweed tipici, le pelli di pecora che creano un'atmosfera da chalet. Anche i designer canadesi sottolineano l’importanza di riconnettersi con la natura circostante e di avere un impatto positivo su di essa. I Paesi caldi, dove le temperature facilitano una vita all’esterno, ci ricordano di dare uguale attenzione alle aree di intrattenimento interne ed esterne. Questo integrarsi con la natura si manifesta anche con l’attenzione alla texture che caratterizza il 2021: può essere un tappeto di peluche sotto i piedi nudi, la natura tattile di un piano di lavoro in legno o semplicemente la percezione che ci offre una stanza. #11 VINTAGE Come ho detto in un precedente articolo, il vintage torna di moda, che sia nello stile, nei colori o negli oggetti. Via libera, quindi, al riciclo, al riuso e anche all’home made. Grazie alla Circular Economy Action Plan dell’Unione Europea, gli acquirenti avranno la possibilità di acquistare prodotti riciclati e prodotti di alta qualità progettati per il riutilizzo, la riparazione e il riciclo.

Si collega al vintage, all’attenzione ai prodotti naturali e ai colori della Terra, il ritorno del vimini di colore chiaro e il rattan nelle forme nostalgiche degli anni '20. Dove inserire questi materiali? Dai pavimenti, ai mobili, all'illuminazione, agli accessori e all’outdoor. purché armonizzati al contesto. Ma non è finita! C’è la possibilità di avere anche serramenti e porte in bambù, materiale naturale, bello, sostenibile, resistente all’umidità e facile da manutenere.

Sorgente immagini Pinterest.

bottom of page